Archivi tag: vicina di casa nudista

Cap 3 – La vicina nudista

Nel mio palazzo vivono 40 famiglie. Otto di queste occupano gli appartamenti al piano terra e le rimanenti sono distribuite in quattro piani ciascuno con otto abitazioni.

Ammetto di detestare una buona parte dei miei vicini solo perché gli altri ancora non li ho conosciuti.

Da un ipotetico rogo salverei probabilmente la vicina nudista dell’appartamento 1A; lei dice di chiamarsi Flavia ma io, ovviamente, non le credo.

Ho cercato più volte di spiegarle che è scientificamente dimostrabile che lei non possa  chiamarsi così, perché “Flavia” è un nome da magra e lei è tutto fuorché magra.

Le mie doti persuasive hanno sortito l’effetto desiderato ed ora non si schernisce più se la chiamo Bobbola.

Si è anzi quasi commossa quando con l’esempio delle lince le ho spiegato che le “b” e le “o” sono per i nomi dei grassi mentre le “f” e le “i” per i magri.

Chiudi gli occhi e pronuncia la parola “lince” .

Lince”.

E’ grassa o magra?” le ho domandato “come la visualizzi?”.

Magra” ha risposto e immediatamente ha aperto gli occhi e mi ha guardato con ammirazione.

In psicologia della Gestalt questo si chiama insight: è come un flash che ti arriva all’improvviso  e dalla ridefinizione delle cose scopri come risolvere il tuo problema.

Ora anche lei sa di non chiamarsi Flavia.

Vederla girare nuda non è un gran spettacolo, io ne sono assuefatto, i fattorini delle pizzerie con consegna a domicilio già meno.

Ormai la conoscono e nessuno dei ragazzi vuole fare il lavoro perché non desiderano trovarsela davanti.

Lei, astuta come una volpe, ha cominciato ad ordinare le pizze facendole recapitare a casa mia.

In principio la cosa ha funzionato, poi si è sparsa la voce che io fossi affetto da MCI ed ora i fattorini, temendo di ammalarsi,  non consegnano nemmeno più a me.